Roma, CyberKnife: a realizzare la struttura tre professionisti del Vallo di Diano

Messa in servizio del CyberKnife, si tratta di un sistema robotizzato di radiochirurgia stereotassica per la cura dei tumori.

In questa particolare applicazione si sono rese necessarie tre competenze (edile, elettrica e termomeccanica). Il cantiere presentava diverse difficoltà, la principale era la disposizione del bunker in cui doveva alloggiare il sistema Cyberknife, situato a tre piani sotto terra.

Solo una perfetta programmazione dei lavori con un adeguato studio preliminare ci ha permesso di eseguire tutte le fasi della lavorazione in perfetta sincronia

La realizzazione del bunker con le infrastrutture elettriche e termomeccaniche è stata eseguita a tre piano sotto terra, una sfida resa possibile dalla perfetta integrazione di tutte le competenze in campo.

area Bunker situata a tre piani sotto terra